IL VIAGGIO DI ALESSIA: ALLA SCOPERTA DEL MUSEO DI SCIENZE NATURALI E ARCHEOLOGIA

Il nostro tour prosegue al Museo di Scienze Naturali e Archeologia di Montebelluna. 

STORIA DEL MUSEO 

Grazie all’iniziativa del gruppo speleologico locale “Gruppo Naturalistico Bellona”, che fece alcuni interessanti recuperi archeologici nella zona collinare di Montebelluna e raccolse un cospicuo materiale naturalistico e mineralogico, l’amministrazione comunale decise, nel 1984, di riunire tutti questi materiali in un museo di Archeologia e Scienze Naturali.

Villa Biagi fu la sede prescelta, una villa costituita da Villa e Barchessa, con annesso oratorio e giardino. La barchessa è stata destinata a sede espositiva, mentre le sale della villa sono state adibite ad uffici, sala conferenze, centro di documentazione, aule e laboratori didattici.

SEZIONI MUSEALI

Il Museo di Scienze Naturali ed Archeologia di Montebelluna è organizzato in due sezioni:  

a) una sezione naturalistica suddivisa in due sottosezioni: Scienze della Terra (5 sale) e Scienze della Vita (6 sale).  

b) una sezione archeologica suddivisa in due sottosezioni: preistoria-protostoria (Veneti Antichi) ed epoca romana.

c) una sezione staccata a Schievenin di Quero (BL).

COLLEZIONI 

Le collezioni naturalistiche presenti nella struttura sono collezioni storiche, del XVIII e XIX secolo, e collezioni recenti frutto di donazioni o di diretta acquisizione del museo che hanno stretto riferimento con il territorio regionale e italiano. 

In totale i materiali naturalistici conservati sono circa 20.000, e rappresentano i vari gruppi sistematici di ambito zoologico, botanico e geo-mineralogico. 

Le collezioni archeologiche sono composte da raccolte di superficie o scavi che negli anni hanno interessato il territorio di Montebelluna e dintorni (es. Cornuda, Vidor ecc.). Sono collezioni di materiali che temporalmente coprono con discreta continuità il periodo che va dal paleolitico all’epoca romana.

ACCESSIBILITA’?

Buone notizie: il museo è totalmente accessibile! 

La sezione archeologica è interamente disposta al piano terra e tra una stanza e l’altra non vi è alcun dislivello.

Anche la sezione naturalista è disposta in un unico piano senza dislivelli. Questa si trova a piano superiore raggiungibile mediante l’utilizzo del servoscala.

Valore aggiunto del museo è la grande professionalità e cortesia del personale!

VISITA: 10 novembre 2019

Sara

SITOGRAFIA:

https://www.museomontebelluna.it/it