IL VIAGGIO DI ALESSIA: ALLA SCOPERTA DELLA GALLERIA CIVICA VITTORIO EMANUELE II

Mercoledì 29 luglio abbiamo ripreso le visite ai luoghi culturali del nostro bel Veneto!

La prima tappa è stata Vittorio Veneto, città in cui abbiamo visitato ben 4 musei: il nostro tour è ricominciato a pieno ritmo!

Oggi vi parleremo della Galleria Civica Vittorio Emanuele II.

VILLA CROZE

La Galleria Civica ha sede in Villa Croze, un edificio posizionato sulla via principale di Vittorio Veneto: il suggestivo Viale della Vittoria, ex viale della Concordia.

L’elegante villa, progettato dall’Arch. Carlo Costantini, è stata costruita su volontà dall’Ing. Ottavio Croze agli inizi del Novecento.

Dopo essere stata residenza della famiglia Croze, la villa ha avuto vari proprietari fino ad essere stata scelta nel 2002 dal Professor Giovanni Paludetti, in accordo con l’Amministrazione Comunale, come sede della Galleria Civica d’arte medievale, moderna e contemporanea  “Vittorio Emanuele II”, che fu inaugurata l’8 dicembre 2002.

LA COLLEZIONE

La Galleria civica ospita la Collezione Maria Fioretti Paludetti: parliamo di 620 opere fra cui Pino Casarin, Guido Cadorin, Armando Tonello, e Luigi Cillo. 

Il nucleo originario della collezione, formato da opere di artisti veneti del primo Novecento con cui spesso Giovanni Paludetti aveva una frequentazione diretta, venne ampliato nel corso degli anni per comprendere anche esempi dei secoli precedenti così da coprire complessivamente un arco temporale che va dal XIV al XX secolo.

La Collezione Paludetti è una delle collezioni di opere d’arte più importanti del Veneto dei primi del ‘900!

GIOVANNI PALUDETTI

Giovanni Paludetti (1912-2002), uomo di grande cultura, è stato professore e preside di vari istituti oltre ad aver collaborato con varie testate giornalistiche e ad aver pubblicato libri di poesia e saggi di arte e storia. 

La collezione rispecchia inevitabilmente il gusto, la cultura e l’esperienza personale del Paludetti, il quale la intendeva quasi come un’occasione di elevazione spirituale, oltre che culturale. 

ACCESSIBILITA’

Per un disabile in carrozzina è possibile visitare internamente l’intera galleria grazie alla presenza dell’ascensore.

La villa è circondata da ghiaino, ciò non crea ostacoli in quanto vi è la possibilità di parcheggiare all’interno del perimetro della villa. Così facendo si può tranquillamente raggiungere l’ingresso della villa tramite l’apposito marciapiede!

La villa è aperta solamente il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00. Ora vi starete chiedendo come siamo riuscite a visitarla di mercoledì?!?

La risposta è semplice: abbiamo prenotato la visita contattando la Galleria alcuni giorni prima. Per questa apertura eccezionale vi è un costo di €15 in aggiunta al costo del biglietto.

VISITA: 29 luglio 2020

Sara

SITOGRAFIA:

https://www.museivittorioveneto.it/galleria_civica.html